Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

Ghirlandaio e il rinofima

Servizi online

Ritratto di vecchio e nipote

» Torna alla Galleria















Ritratto di vecchio e nipote (Domenico Bigordi detto Ghirlandaio 1449-1494)

Pittore e soprattutto grande ritrattista, come ricorda il Vasari…sempre al disegno ogni persona che da bottega passava, il faceva subito somigliare: come ne fanno fede ancora nelle opere sue infiniti ritratti, che sono in similitudine vivissime…Domenico Bigordi detto Ghirlandaio (1449-1494) visse a Firenze ed ebbe tra i suoi allievi lo stesso Michelangelo.

In alcuni suoi affreschi egli ritrasse personaggi famosi del suo tempo quali ad esempio Lorenzo il Magnifico ed il Poliziano. Restano inoltre di lui numerosi dipinti tra cui un particolare ritratto denominato Ritratto di vecchio e nipote, conservato al museo del Louvre di Parigi. Dipinta tra il 1490 ed il 1493 l'opera associa la figura di un vecchio e quella di un bambino.

I due personaggi sembrano dialogare con gli sguardi in uno scambio di domande mute che riguardano il passare del tempo e il senso della vita. È interessante notare che Ghirlandaio aveva rappresentato l'uomo in un disegno conservato al Nationalmuseum di Stoccolma: l'uomo era già morto ed anche in questo disegno è evidente la malformazione del naso.

Si tratta di un rinofima, conseguenza ultima di una probabile acne rosacea di cui l'uomo doveva soffrire. Il rinofima colpisce soprattutto gli uomini ed è caratterizzata da una ipertrofia dei tessuti molli del naso. Il trattamento è solitamente chirurgico.


Aggiornato il 28 nov 2016  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email