Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

Adolph Von Menzel e la donna con la vitiligine

Servizi online

Donna con cappello nero

» Torna alla Galleria
















Ritratto di una donna con cappello nero (Adolph von Menzel, 1815-1905)

Nel 1861 il pittore di origine polacca Adolph von Menzel, descritto in precedenza nella nostra galleria virtuale per il dipinto "Il piede dell'artista", si dedica alla rappresentazione di una donna in abiti rinascimentali.

Il ritratto, conservato adesso presso il
Landesmuseum für Kunst und Kulturgeschichte di Oldenburg, mostra il busto di una donna con cappello nero e vestita con abiti del Rinascimento.

Ma la cosa che colpisce è la realistica descrizione di una malattia della pelle, la vitiligine, sul volto della donna. Ampie zone prive di colore soprattutto sulla fronte, intorno al naso e sul mento, rese ancora più evidenti dal contrasto con il cappello nero e i colori scuri del vestito.

Non ci sono molti casi di ritratti che descrivono la vitiligine e spesso si tratta di opere create per sbalordire la gente, mostrando persone di colore con ampie zone del corpo depigmentate.

Per il quadro di Menzel è stata fatta l'ipotesi che fosse un lavoro su commissione di una famiglia o di un dermatologo, anche se l'ipotesi più probabile è che, semplicemente, il pittore abbia voluto rappresentare in maniera realistica una delle modelle che spesso usava per i suoi quadri.

La vitiligine è considerata una malattia autoimmune caratterizzata da una progressiva perdita di melanociti con successiva comparsa di zone prive di colore, particolarmente evidenti nelle persone con pelle più scura.

  1. Wendt V, Wendt U. Ein Damenportrait mit Vitiligo im Werk Adolph von Menzels [A portrait of a lady with vitiligo painted by Adolph von Menzels]. J Dtsch Dermatol Ges. 2007;5:432-4. German.


Aggiornato il 01 lug 2021  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter LinkedIn Email