Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

William Hogarth e il nevo melanocitico o sifilide?

Servizi online

Il  mattino

» Torna alla Galleria














Il mattino (William Hogarth, 1697-1764)

Pittore ed incisore inglese vissuto a Londra (1697-1764), William Hogarth si distacca dal neoclassicismo imperante sviluppando una pittura realistica che mostra la società del suo tempo con tipico humor britannico. Una vena censoria e moralistica anima il pittore che, in alcune serie di dipinti ed incisioni, rappresenta episodi della vita di personaggi come la giovane contadina ingenua e perduta ed il libertino che, dopo una vita dedita ai vizi, finirà i suoi giorni in un manicomio, dimenticato da tutti.

Nella serie intitolata
Matrimonio alla moda, adesso conservata alla National Gallery di Londra, il pittore descrive, in una sorta di fotoromanzo costituito da 6 quadri successivi, la storia di un matrimonio combinato tra il figlio di un nobile decaduto e la figlia di un mercante. Il matrimonio, fatto per puro interesse, vede in seguito la giovane donna tradire il marito che a sua volta s'intrattiene con altre donne. La vicenda degenera in tragedia quando il marito scopre il tradimento della moglie e viene ucciso dall'amante. In ultimo viene raffigurata la donna che si avvelena alla notizia dell'avvenuta condanna a morte dell'amante.

Nel quadro è possibile vedere una lesione sul collo del marito, presente anche sul volto della piccola figlia della coppia, in un altro dipinto della serie.

La natura di questa lesione, precedentemente considerata da molti un possibile nevo melanocitico congenito, potrebbe anche essere dovuta alla sifilide di cui, quasi sicuramente, soffriva il marito. La macchia nera potrebbe essere una lesione di gomma sifilitica, manifestazione della sifilide terziaria. Inoltre, in merito alla presenza di una lesione simile sul viso della bambina, potrebbe trattarsi di un caso di sifilide congenita, come dimostrato anche dalla menomazione di un arto inferiore e dalla conformazione alterata delle ossa del capo e del volto, segni di possibile infezione da
Treponema pallidum (vedi qui). Potrebbe anche avere un significato simbolico con riferimento al detto biblico "le colpe dei padri ricadranno sui figli" Esodo 19,1-40,38.


Aggiornato il 28 nov 2016  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email