Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

Pillole di Dermatologia - agosto 2009

La pelle misura le emozioni?

Pubblicata il 28/8/2009


Possiamo misurare la nostra capacità di emozionarci quando ascoltiamo un brano musicale? Quali regioni della mente sono coinvolte nella percezione delle emozioni da musica?

Uno studio, pubblicato dalla rivista Int J Psychophysiol, partendo dalla distinzione tra l'esperienza cosciente di una emozione (sensazione) e le risposte fisiologiche autonome evocate da uno stimolo musicale emozionale ha cercato di capire se fosse possibile separare la sensazione emotiva derivante dall'ascolto di un brano musicale dalle risposte fisiologiche generate dalla musica a livello della pelle e misurabili come variazioni di conduttanza cutanea (1).

Si tratta della cosiddetta "skin conductivity response", uno dei test fisiologici più usati che misura la conduttività elettrica della pelle, un parametro collegato a stati emotivi, agitazione ed attenzione. Alla base del fenomeno, causato dall'attivazione del sistema nervoso simpatico, l'umidità della pelle dovuta alla presenza delle ghiandole sudoripare su mani e piedi (2).

Nello studio citato gli autori hanno confrontato soggetti sani con pazienti portatori di danni a livello di due distinte regioni cerebrali: un gruppo con danni alla corteccia prefrontale ventromediale (potenzialmente coinvolta nella risposta autonoma agli stimoli) ed un gruppo con danni alla corteccia somatosensoria destra (coinvolta nella capacità di avvertire sentimenti).

I partecipanti subito dopo l'ascolto di un particolare brano musicale venivano sottoposti ad un test fisiologico di misurazione della "skin conductivity response" e rispondevano alle domande di un questionario sul tipo di sensazione (felicità, tristezza, paura, assenza di emozione) provata durante l'ascolto musicale.

I pazienti del primo gruppo, dopo avere ascoltato brani musicali particolarmente emozionanti, riuscivano a descrivere le sensazioni evocate dall'ascolto ma non mostravano risposte fisiologiche cutanee mentre i pazienti del secondo gruppo non avvertivano emozioni particolari pur mostrando risposte di conduttività cutanea misurabili.

I soggetti sani erano in grado di descrivere le sensazioni avvertite e nello stesso tempo presentavano risposte cutanee misurabili.

A cura della Redazione scientifica.

  1. Johnsen EL, Tranel D, Lutgendorf S, et al. A neuroanatomical dissociation for emotion induced by music. Int J Psychophysiol. 2009;72:24-33.
  2. http://vismod.media.mit.edu/tech-reports/TR-468/node4.html


Aggiornato il 28 nov 2016  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email