Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

Giovanni Battista Moroni e il possibile "lipoma"

Servizi online

Ritratto di un dottore

» Torna alla Galleria
















Ritratto di un dottore (Giovanni Battista Moroni, 1521/1524-1578)

Il pittore Giovanni Battista Moroni nasce ad Albino (BG) tra il 1521 e il 1524 ed inizia a dipingere presso la bottega del pittore Alessandro Buonvicino (detto il Moretto).

I primi soggetti sono di carattere sacro insieme ad alcuni ritratti di personaggi del tempo. La rappresentazione di temi religiosi e la ritrattistica saranno sempre presenti nell'attività artistica del pittore. Tra le opere religiose alcune risalgono agli anni del Concilio di Trento e destinate a chiese di Trento avvalorando l'ipotesi di una presenza a Trento del pittore negli stessi anni.

Numerosi poi i ritratti di personaggi pubblici, artisti, diplomatici che venivano raffigurati seguendo i modelli internazionali del cosiddetto
State-portrait o ritratto di corte.

Tra questi segnaliamo il "Ritratto di un dottore" detto anche "Un magistrato", dipinto nel 1560, che rappresenta probabilmente un magistrato del tempo e che è attualmente conservato a Brescia, presso la Pinacoteca Tosio Martinengo.

Sulla fronte dell'uomo è presente un rigonfiamento, che alcuni pensano possa essere una cisti o ateroma (vedi qui). Più probabile si tratti di un lipoma, un accumulo benigno di grasso sotto la cute.



Aggiornato il 14 dic 2017  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email