Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

Christian Schad e il possibile melanoma

Servizi online

Count St. Genois d'Anneaucourt

» Torna alla Galleria

















Count St. Genois d'Anneaucourt (Christian Schad, 1894-1982)

Photo (C) Centre Pompidou, MNAM-CCI, Dist. RMN-Grand Palais / image Centre Pompidou, MNAM-CCI (C) Christian Schad Stiftung Aschaffenburg / ADAGP

Christian Schad nacque a Mischad nel 1894 e morì a Stoccarda nel 1982. Ebbe una formazione artistica classica, studiando all'Accademia d'Arte di Monaco di Baviera.

Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, lasciò la Germania per andare in Svizzera dove venne a contatto con il gruppo Dada di Zurigo.

Qui si dedicò a differenti tecniche artistiche quali la xilografia e la tecnica del fotogramma o schadografia. Fu anche in Italia per alcuni anni, prima di partire per Vienna dove aderì alla corrente del cosiddetto Realismo Magico.

Infine ritornò in Germania, a Berlino, dove continuò il suo percorso artistico accentuando il realismo dell'immagine nei suoi dipinti che spesso rappresentano tipici caffè della repubblica diWeimar, popolati da figure ritratte con colori freddi e tratti taglienti.

Nel dipinto dal titolo Count St. Genois d'Anneaucourt, del 1927, il pittore ritrae il conte St. Genois d'Anneaucourt, un aristocratico e diplomatico viennese, molto noto, anche come oggetto di pettegolezzi. Nell'opera l'uomo, vestito in maniera elegante, è stretto tra due figure con abiti trasparenti. Una donna seduta guarda l'altra figura in piedi, probabilmente un travestito, sulla cui spalla è visibile un possibile melanoma.


Aggiornato il 28 nov 2016  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email