Centro Studi GISED


Vai ai contenuti
Cambia lingua  IT EN

Acne rosacea

Servizi online

Acne rosacea

acne rosacea L'acne rosacea o semplicemente rosacea si manifesta con rossore, pustole acneiformi, eritema e teleangectasie nella parte centrale del viso. All'inizio i sintomi sono periodici ma con il tempo la condizione tende a diventare cronica: la pelle della fronte, guance, naso inizia a diventare lucida ed eritematosa con comparsa di teleangectasie (dilatazione di vasi sanguigni superficiali). In casi gravi si osservano rinofima, congiuntivite e cheratite.

Non si conoscono le cause esatte, sono da considerare cause genetiche, ambientali, vascolari e fattori infiammatori. I sintomi possono insorgere dopo aver ingerito liquidi bollenti o cibi ricchi di spezie. Altri fattori possono essere la scarsa assunzione di vitamine, il consumo di bevande alcoliche, il caldo, il forte esercizio fisico, disturbi endocrinologici e stress emotivi. Importante la risposta immune a livello della pelle come evidenziato dalla osservazione di peptidi antimicrobici (catelicidine), di metalloproteasi di matrice (collagenasi, elastasi). Talvolta è stata segnalata la presenza di acari probabilmente correlati alla reazione cutanea. La rosacea può essere aggravata da creme e oli, specie se a base di steroidi topici.

La diagnosi si basa soprattutto sull'osservazione clinica.

Terapie in uso

Come indicazioni generali è importante ridurre i fattori che possono determinare il rossore, usare creme grasse, usare cosmetici a base di acqua. Non applicare steroidi topici. Proteggersi dal sole. Minimizzare l'esposizione a cibi caldi e speziati, alcool, acqua calda.

Le terapie usate comprendono antibiotici orali (tetraciclina, metronidazolo), antibiotici topici (metronidazolo, acido azelaico), isotretinoina orale. Per limitare il rossore possono essere usati farmaci in grado di ridurre la dilatazione vascolare (clonidina, carvedilolo). Utili anche agenti antiinfiammatori non steroidei e inibitori della calcineurina, in alcuni casi.

Per la teleangectasia persistente può essere utilizato il laser vascolare e il trattamento a luce pulsata intensa. Casi di rinofima possono essere trattati mediante chirurgia plastica o laser a CO2.

Terapie in studio



Salve io avevo gia scritto un precedente messaggio ma non sono sicura vi sia pervenuto. Sono una donna di ... anni soffro da alcuni anni di rosacea. Prima erano solo lievi rossori alle guance ma adesso sono piu accentuati e le mie guance sono tutte arrossate con teleangectasie. Sono comparse alcune pustole. Attualmente sto prendendo il minocin 100, 1 compressa la sera e il metronidazolo 1% pomata che applico prima di andare a dormire. Ho acquistato anche la protezione solare spf 50 e acqua termale che mi ha aiutato tanto perche la mia pelle e come incendiata. Vorrei sapere se la cura va bene e sopratutto per quanto tempo devo continuare le compresse tenendo conto che ho iniziato da soli 2 giorni. Inoltre vorrei fare la terapia laser per debellare tutti i capillari dilatati che ho: che tipo di laser devo fare, in che periodo e sopratutto potreste consigliarmi un buon centro per questa terapia. Io vivo in Sicilia ... Grazie in anticipo per la risposta. Aiutatemi a risolvere questo problema anche se dovrò sempre stare attenta.

La terapia va bene, ricordi che la rosacea va sempre tenuta sotto controllo e che le diverse cure sia locali che sistemiche andranno variate nel tempo.per quanto la durata almeno tre settimane, per il laser si affidi ad un dermatologo della sua città specialista in materia. 

 

Gentile dr. mi è stata diagnosticata un'acne rosacea di tipo eritematoso, con manifestazioni oculari recidivanti a tipo cheratocongiuntivite. Ho iniziato una terapia con tetraciclina per os e con metronidazolo ad uso topico e con colliri a base di antibiotici e saltuariamente di cortisone. Dopo 20 giorni di trattamento non ho riscontrato benefici. A suo parere potrebbe avere senso un trattamento con Rifaximina orale 1200mg/die per 10 giorni? Oppure cosa mi consiglia? Distinti saluti.

Se non esistono papule/pustole l'antibiotico non svolge grande attività, personalmente consiglierei lunghi impacchi di soluzione fisiologica e prodotti sistemici e locali attivi sul microcircolo,…però non la vedo…provi a riparlarne col suo dermatologo. Prof. Cleto Veller Fornasa - Centro Studi GISED

 

Buongiorno, mi è stata diagnosticata una rosacea steroidea per il fatto che alla comparsa di pustole che non andavano via ho applicato gentamicina betametasone che mi ha dato un apparente sollievo ma poi si è ripresentato il tutto a distanza di mesi, molto più grave nonostante due cicli di minociclina, e secondo il dermatologo è stata provocata dal cortisone. Mi è stata data doxiciclina per un mese con le dovute attenzioni da fare, ma io frequento la piscina e ho dimenticato di chiedere se il cloro possa essere un vero e proprio danno. Spero di no perché sarebbe per me una grandissima rinuncia essendo l'unica attività sportiva che adesso posso fare. Posso continuare ad andarci mentre faccio la terapia, nell'attesa che passi? Vado due volte a settimana, non di più, grazie mille...

Sta eseguendo terapia con antibiotico (doxiciclina) per un’acne rosacea che aveva già trattato tempo fa, ma che tipicamente è recidivante, per cui non si stupisca se è ritornata; non ci sono controindicazioni alla sua frequenza in piscina, a meno che non sia scoperta, per cui dobbiamo dirle che il sole è controindicato, come saprà vista anche la terapia antibiotica in corso. Non specifica se sta applicando topici localmente, acido azelaico, ecc., che dovrebbero aiutare il quadro a regredire prima e a mantenere la remissione nel tempo. Dott.ssa Anna Di Landro - CentroStudiGised

 

Sono un settantenne. Da circa dieci anni soffro di una cheratosi  attinica al viso e mi curo con successo col fluorouracile. Allo stato la malattia non è in fase attiva. Da circa un anno soffro di una lieve forma di rosacea al viso e soprattutto alla cute nasale. Vorrei sapere se posso iniziare un ciclo di luce pulsata senza ulteriormente danneggiare la cute e soprattutto se otterrei risultati positivi e senza tracce di residui cicatriziali al volto. Grazie.

Ha sofferto di Cheratosi attinica, che comunque è regredita dopo terapia con topico a base di fluorouracile, oggi chiede informazioni su effetti della luce pulsata su un quadro iniziale di acne rosacea, in fase solo eritematosa, o “couperose”, ma non possiamo darle delle risposte sicure in quanto questa terapia non è specifica e molto dipende dalla esperienza dell’operatore. Il nostro consiglio, se il problema è limitato al naso e lieve, è di non farsi fretta, e cominciare ad applicare la crema che blocca la vasodilatazione per l’arco della giornata (... a base di brimonidina tartrato).

 

Presento un viso costantemente arrossato con teleangectasie che di tanto in tanto aumenta il rossore con formazioni di ponfi punti rossi con rilievo e piccolissimi brufoletti. Mi son fatta visitare più volte da molti dermatologi (da ragazza ho sofferto di acne giovanile). Ora ho ...anni e mi è stata diagnosticata un'acne rosacea. Il problema è che qualsiasi crema metto la mia pelle è intollerante e reagisce arrossandosi o addirittura con punti rossi o ponfi, compreso con il ... (a base di metronidazolo) (immagino di essere intollerante ad una serie di sostanze). Sono disperata, cosa posso fare? Cordiali Saluti

Le terapie per la rosacea sono a base di antibiotici, (tetracicline) o chemioterapici (metronidazolo) somministrate per os al dosaggio e per tempi corretti. Prof. Cleto Veller Fornasa - Centro Studi GISED

 

Salve, sono una donna di... anni, e da circa 2 soffro di una piccola patologia ma molto fastidiosa, ho fatto diverse visite specialistiche e la piu veritiera mi ha diagnosticato una lieve forma di rosacea che si manifesta sul viso nei mesi che vanno da ottobre a marzo, in particolare con un gonfiore intorno alle labbra, un ispessimento e rossore della pelle sulle pareti laterali del naso e sotto gli occhi con delle bruciature, e con rigonfiamento e screpolatura delle palpebre, ho provato milioni di creme, e ho smesso con i cortisonici che, pur essendo gli unici a dare sollievo, documentandomi, ho riscontrato che a lungo andare possono dare effetti che peggiorano questa mia patologia. Da qualche tempo ho trovato una crema che mi da un po di sollievo a base di alukina, ma non risolve definitivamente il problema, assolutamente in questi periodi non posso usare nè sostanze profumate o trucchi, mi provoca molto disagio sia per il fastidio sia perchè faccio un lavoro a contatto con il pubblico, spero in un vostro parere e consiglio. Ringraziandovi anticipamente Vi auguro buon lavoro

Da quanto descrive, la sua dermatite non sembra rientrare in una Acne rosacea, che dovrebbe darle foruncoletti su macchie rosse interessanti soprattutto le guance, ma una dermatite eczematosa, per cui per escludere vere e proprie allergie a componenti di creme, trucchi, ecc, sarebbe utile che facesse i test epicutanei, prove con le quali le vengono testate un gran numero di sostanze. Se queste daranno esito negativo, bisogna pensare essere di origine Atopica, variante di eczema che viene in chi soffre di atopie, come asma, rinite e congiuntivite allergica. Oltre a buone creme emollienti, delle varie linee che trova in farmacia senza profumi, ecc, un topico al cortisone rimane ahimè la terapia principe, per esempio leggero come ... (a base di fluticasone propionato), applicato per brevissimi periodi, 4-5 gg. Dott.ssa Anna di Landro BG - CentroStudiGised

 

Buongiorno mi consiglia una crema priva di siliconi per curare la rosacea? Ho tanti puntini e macchioline rosse su quasi tutto il viso e piccoli brufoletti sotto pelle nella zona tempie e fronte. Grazie.

Precisando che sarebbe sempre meglio “vedere” clinicamente le manifestazioni cutanee, anche per una esatta diagnosi e un maggior inquadramento della sua acne rosacea, se ha foruncoletti, come descrive, una crema a base di metronidazolo, applicata per 45-50 gg, dovrebbe proprio aiutarla a risolvere la fase pustolosa, mentre per la fase teleangectasica, malgrado le varie creme in commercio, che tutte le buone case farmaceutiche hanno, devo dirLe che sono utili, ma non risolutive del problema. Se le teleangectasie, e cioè i capillari dilatati, sono importanti, si può ricorrere al Laser per bruciarle. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Scrivo a nome di mia madre cui è stata diagnosticata l'acne rosacea. Si è curata con lunghi cicli di minociclina, ma al termine di ogni trattamento il problema si ripropone. Il dermatologo che l'ha seguita le ha detto che questo tipo di disturbo difficilmente si eradica. è vero? Qual' è la terapia più indicata?

Effettivamente ancora oggi per l'acne rosacea non esistono terapie risolutive, per cui bisogna eseguire delle terapie cronice, adattandole alle varie fasi. Se è in fase pustolosa, si può oggi provare con la terapia topica a base di un antibiotico, il metronidazolo, che sembra specifico per la malattia, senza ricorrere ogni volta all'assunzione di tetracicline per os. È dubbia la correlazione tra la malattia e patologie gastroenteriche, che si cerca di indagare e trattare se presenti. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED 

 

Buona sera, sono una signora di ... anni, sin da giovane ho sempre sofferto di acne piuttosto importante, ho fatto e assunto tutto ciò che era in commercio, ma i risultati non sono mai stati soddisfacenti. Ora mi è stata riscontrata l'acne rosacea. (...) Questa situazione (viso) non mi permette di andare in piscina o fare dello sport e mai posso uscire di casa senza nascondere il tutto con il trucco. Da quasi 2 mesi assumo ... 300 (a base di limeciclina) (piccolo miglioramento) mentre non sopporto creme come: Tretinoina, Metronidazolo. Attualmente mi si sono formate un paio di piaghe, grandi come un’unghia a causa della rottura della pelle. Sono disperata. Nessuno finora mi ha preso in seria considerazione. Ve la sentite di aiutarmi? Ringrazio anticipatamente.

Ormai abbiamo delle valide terapie che aiutano a far migliorare questa patologia, anche se la guarigione completa non è ancora raggiungibile; è strano che Lei non tolleri le creme a base di metronidazolo. La tretinoina sappiano vere un effetto irritante, per cui se la sua pelle è già arrossata è proprio da non prescrivere. Nel dubbio di una "allergia" vera e propria alle creme si potrebbero fare le prove allergiche specifiche (test epicutanei), ma questo lo deve decidere un dermatologo esperto dopo un'attenta anamnesi. Impacchi con acque termali emollienti (...), dovrebbero lenirle il rossore, ma non si tocchi!! Altrimenti si formano le piaghette. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Salve ho un problema alla pelle del viso che mi assilla da circa 5 anni dopo il trasloco in questa città. La malattia sembra in tutto e per tutto acne rosacea come aspetto e nella maggior parte dei comportamenti...però per me non lo è. Dico questo perché sono appena tornata da una settimana al mare in Grecia, e in una settimana in cui mi sono divertita e sono stata bene, la pelle del mio viso era tornata perfettamente normale, liscia e senza pustole, punti rossi, teleangectasie, cuperose...niente..sparito tutto in una settimana (!!) 3 giorni che sono tornata...tutto sta ricomparendo..gradualmente ma rapidamente...e la mia pelle tornerà ad essere orribile. A me non risulta che l'acne rosacea scompaia completamente al mare e al sole...anzi. Quindi di cosa potrebbe trattarsi? Di intolleranza ambientale o allergia (ho numerose allergie ed intolleranze...esempio al nickel, agli acari, ai lieviti)? Di un fattore psicologico? Quale malattia della pelle del viso si comporta come la rosacea ma non lo è? Grazie

Non specifica che età abbia, ma pensiamo da quanto descrive che Lei possa avere una forma "mista" tra Acne rosacea, dermatite seborroica e vera e propria acne polimorfa giovanile, vista la scomparsa così repentina del quadro con il soggiorno marino; certo bisognerebbe vedere effettivamente il quadro clinico per un maggior inquadramento. Per la vera Acne rosacea, si esclude la presenza di Helicobacter nello stomaco, che dà gastriti, anche se il legame non è così significativo, ma non si ipotizzano vere allergie. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Buon giorno, .... dall’età di 11 anni soffro di acne diffusa al volto e collo. In questi giorni ho avuto un violento sfogo di rosacea anche su cuoio capelluto. Il dermatologo mi ha prescritto biotina 1 busta al dì, metrodinazolo gel, ... (crema a base di acido azelaico) e successivamente ... (a base di josamicina) 1 cp al giorno per gravità del caso. La mia domanda è: la biotina avendo vitamina B può causarmi la medesima acne, visto che in passato lo è stato il ....integratore ricco di vitamina B ? Grazie e buongiorno. 

Da quanto riferisce, lei ha sempre sofferto di acne e ultimamente Le è stata diagnosticata anche un'acne rosacea (che comunque potrebbe sempre essere espressione dell'acne giovanile, con estensione ad altre sedi); non specifica se sia mai stato trattato con l'Isotretinoina per os, farmaco che nei casi come i suoi potrebbe dare un buon miglioramento clinico e che abbiamo ormai in uso anche in Italia da diversi anni. Per quanto riguarda la biotina, è da considerarsi un "integratore" per cui non ha un effetto specifico sulla sua patologia, ma è da considerarsi un migliorativo di diverse patologie cutanee, acne compresa. Senz'altro gli antibiotici prescritti sono più indicati e hanno un effetto sulla componente papulo-pustolosa e infiammatoria della malattia, per cui potrebbe anche evitare di assumere la biotina per ora. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Egregio Dottore, sono una donna di ... anni, ho sempre avuto un problema di pelle secca, fin da ragazzina mentre i miei compagni usavano i prodotti antiacne io dovevo usare le creme idratanti. Non ho quindi mai avuto problemi di acne e la pelle è sempre stata curata ed è sempre stata molto bella fino ai 30 anni, dopo quest'età, una gravidanza e un divorzio, la pelle ha iniziato a peggiorare come aspetto, in particolare sono presenti dei puntini rossi in rilievo, molto piccoli, sparsi in tutto il viso ma concentrati in numero maggiore su guance (la parte centrale, vicino al naso) e intorno alla bocca e sul mento. Quelli intorno alla bocca, che sono presenti sempre in numero maggiore e si trovano esattamente sul bordo, hanno molte volte un piccolo puntino bianco in cima. A distanza ravvicinata i puntini rossi appaiono come desquamati. In certe ore del giorno sono più evidenti e più "infiammati" (il colore è più rosso). In numero decisamente minore e non sempre, qualche puntino simile è sul collo. Grazie per ogni eventuale risposta.

Le lesioni che descrive presenti sul suo viso da qualche tempo sembrano rientrare in un quadro di acne rosacea, che è una patologia che in genere interessa la donna adulta di pelle chiara e che può avere una certa relazione con malattie apparato digestivo (gastriti da Helicobapter pilori, ecc.). Ovviamente per una maggiore certezza sarebbe opportuno che si rivolgesse da uno specialista che la possa anche seguire nel tempo, perchè è una patologia cronica (non c'è la terapia che la risolve in breve tempo!) e possa adeguarLe i topici in base al quadro clinico e alla risposta terapeutica. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Sono un uomo di ... anni ho una pelle grassa del viso con papule sottopelle quotidiane e con gli anni sembra che abbia maturato anche una rosacea, ho effettuato ben 5 cicli di isotretinoina i quali mi risolvono la situazione solo durante l’assunzione per poi recidivare immediatamente in meno di un mese. Un’ altra cosa strana è che l’isotretinoina sembra perdere efficacia ogni ciclo successivo, i primi agiva alla perfezione pelle molto secca ora sembra non avere piu effetto nemmeno a dosaggi molto alti. Questo mi provoca molto disagio e fastidio dato che rende la mia pelle sempre sensibile, mi provoca prurito costante e mi ha provocato anche una blefarite con disfunzione delle ghiandole di meibomio, non so piu cosa fare ho tentato di tutto, avete qualche consiglio da darmi?..cordiali saluti.

La rosacea trova giovamento da terapia con minociclina, metronidazolo, isotretinoina, terapia fotodinamica ecc.. l'importante è il dosaggio dei farmaci la loro sequenzialità oltre che la durata delle terapie. Prof. Cleto Veller Fornasa - Centro Studi GISED

 

Salve sono un ragazzo di ... anni e la diagnosi del mio dermatologo è stata rosacea papulo-pustolosa. Mi sto curando con ... (a base di metronidazolo) per via orale 2 cpr al dì e ... crema acido azelaico per 2 mesi. Non riesco a mettermi in contatto con il dottore e dunque sono ricorso all'aiuto di tale sito per avere una risposta semplice. Dal momento che la controindicazione principale della ... (a base di acido azelaico) della forte secchezza cutanea sul viso si sta verificando, mi chiedevo se era possibile usare come base, dopo la detergenza, un tonico idratante che uso da anni: ...  con glicerina senza alcool. Credete possano esserci reazioni per l'interazione dei due prodotti? Ringrazio e porgo distinti saluti

Ma siamo sicuri che lei ha un'Acne rosacea? Alla sua età è più facile avere un'acne polimorfa giovanile! comunque può associare il prodotto detergente che cita, usandone in quantità molto scarsa e con acqua non calda, così le screpola di meno il viso. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Salve sin da piccola soffro di pelle secche, facilmente irritabile e tendente a dermatiti atopiche. prima curavo con crema idratante e cortisonici all'occorrenza, ma questa estate un eccessivo uso di cortisone mi ha provocato una lieve forma di rosacea. Ora sono in cura ancora con ... crema (a base di metronidazolo), ma mi si è presentato di nuovo l'eczema sul mento e lati bocca, rosso e a forma tonda...cosa devo fare? Il mio dermatologo mi ha dato anche ossido di zinco da applicare.

Effettivamente l'applicazione di creme cortisoniche favorisce la comparsa di lesioni papulo-pustolose del viso, come da Acne rosacea, per cui è importante applicare il meno possibile le stesse in queste sedi e usare alternative, come le creme all'ossidi di Zn, già prescrittole dal suo specialista, per cui prosegua pure con la terapia. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Come si cura la dermatite rosacea localizzata nel naso, sono state scoperte nuove cure?

Non è che ci siano moltissime novità terapeutiche per l'Acne rosacea, anche perchè ancora non è chiaro a cosa sia esattamente legata; qualche ricercatore dice che sia favorita in chi ha la gastrite da helicobacter pilori, altri no; comunque fattori scatenanti possono essere vari, come sole, vento, cibi piccanti, alcool, stress emotivi, menopausa, microorganismi come il Demodex follicolorum e appunto l'Helicobacter pylori. Un buon topico è il metronidazolo che agisce soprattutto nelle forme papulo-pustolose dove alta è la presenza del Demodex F, e che si da anche per os; anche l'acido azelaico in gel al 15% è efficace sia nella fase eritosica, con solo eritema, che nella papulo-pustolosa. Altri antibiotici come l'eritromicina o la clindamicina locali sono efficaci, come anche altre tetracicline, doxiciclina, o la claritromicina somministrate per os. Nei casi più gravi e non responsivi a queste terapie si può provare con cicli di isotretinoina per os, terapia ben più seria che va eseguita sotto continuo follow-up sia clinico che ematico. Certo ad oggi la terapia risolutiva con la quale garantire la guarigione ancora non esiste, anche se senz'altro abbiamo diverse armi per favorire il miglioramento delle recidive. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED

 

Salve, non so più come risolvere questo problema, da più di un anno ho un fortissimo prurito al viso che mi colpisce soprattutto la notte e che non mi fa dormire mi prudono anche il naso, le orecchie, gli occhi. Ho la pelle del viso secca e che mi tira ma devo stare attenta a mettermi le creme poichè mi arrossano le guance o mi macchiano la pelle; il prurito peggiora prima del periodo mestruale, e non mi da pace. Ho fatto anche test allergici ma risultano negativi, mi hanno diagnosticato un acne rosacea ma non si spiega il fatto del prurito nei lobi delle orecchie o all'interno del naso. Non ho segni visibile sul viso di orticaria, ma io non so più cosa fare per questo prurito insopportabile. Se mi potete dare un consiglio vi ringrazio.

Non specifica se le sono stati prescritti antiistaminici e quali e se sta applicando topici per l'acne rosacea (ha veri e propri foruncoli al centro del viso o solo arrossamento?) Impacchi a base di acqua termale con una crema antiinfiammatoria blanda la potrebbero aiutare, ma anche un antiistaminico da assumere di sera. Dott.ssa A. Di Landro Bg - CentroStudiGISED 

 


Aggiornato il 28 nov 2016  -  Centro Studi GISED  P.I. 02274270988 | Condizioni d'uso    Privacy    Credits

Torna ai contenuti | Torna al menu
Facebook Twitter Google+ LinkedIn Email